Un successo senza pari il Capodanno Russo 2017 al Casinò di Campione d’Italia.

Un successo senza pari il Capodanno Russo 2017 al Casinò di Campione d’Italia.

Il tripudio culturale delle performance dal vivo, l’eccellenza degli artisti, l’atmosfera e l’internazionalità fissano per sempre una nuova “asticella” per gli eventi sul territorio.

Successo strepitoso venerdì scorso, 13 gennaio 2017, presso il Casinò di Campione d’Italia il cui Salone delle Feste splendeva di eleganza alla presenza di centinaia di persone. Era davvero una notte da non perdere, come preannunciato, in cui lo spettacolo ha stupito tutti i presenti che si sono sentiti immersi in una atmosfera internazionale e trasportati un po’ a Mosca, un po’ a Parigi, un po’ in Argentina e così via. Da “Kalinka” al “Can Can”, da “Oči čёrnye” al “Libertango”, da “Habanera da Carmen” a “Serate moskovite” e ancora dall’Inno Russo alla “Marcia di Radetzky” del finale e poi il Dj set fino a notte!

Il pubblico era attonito e sembrava non credere che in una sola notte avrebbe potuto vivere tutte quelle emozioni, coinvolto dall’esclusività di avere di fronte a sè un’orchestra di 30 componenti, l’Orchestra Opera Viva, diretta egregiamente dal Maestro Andrea Cupia. La voce della celebre Olga Romanko ha estasiato e si è alternata con il violoncello di Maxim Beitan che ha emozionato con performance come “Il Cigno”; un susseguirsi di brani in perfetta armonia tra di loro. Anche il corpo di ballo Paris Show Bizz del famoso direttore Fabrizio Arigoni ha impressionato e divertito grazie ai ballerini che si sono susseguiti sul palco con costumi preziosissimi, inclusi i tipici costumi della tradizione russa. Nel gran finale con Radeztky i costumi si sono addirittura illuminati e il delicato passo dei ballerini ha reso dolcissimo il momento della marcia, per dare l’arrivederci all’anno prossimo!

Eccellenti i due presentatori della serata Julie Arlin e Manuel Bianchi, che hanno condotto in maniera superlativa uno show per niente banale con la loro spontaneità e professionalità.
Madrina della serata l’ex-velina russa Vera Atyushkina che è intervenuta sul palco per augurare un buon Vecchio Nuovo Anno in rappresentanza del suo Paese.

In rappresentanza anche alcuni partner importanti: partner culturale la Fondazione Internazional Art & Culture Foundation IAC, media partner il magazine Ozero Komo e Ticino Welcome, presenti anche la Stampa e Teleticino che presenterà a breve un documentario sull’evento.
C’era anche la Fondazione Nuovo Fiore in Africa rappresentata dalla famiglia Braglia a cui è andato in beneficenza parte del ricavato.

Anche gli sponsor sono stati di primo livello e tra questi nominiamo Wetag Consulting che ha illustrato immagini superlative di real estate, Audemars Piguet le cui vetrine di orologi preziosi hanno lasciato incantati, Kessel con le Bentley che hanno fatto da padrone all’ingresso principale del Casinò e in un video hanno mostrato la loro performance, Provasi che ha sfoggiato gli interni di lusso che è in grado di fornire con immagini esclusive.

Una delle attrazioni della serata è stata la sfilata di pellicce Collini Furs di Milano, che hanno davvero colpito tutti con la loro particolarità, i colori, le piume, l’eleganza, facendo notare il loro “carattere” di nicchia sulle splendide modelle di Top Model Ticino, che indossavano anche le borse di coccodrillo di Abeille Allegra.

Invitiamo a seguire la comunicazione post evento sul sito: www.russian-
newyear.com
con tutte le foto e i video ufficiali.

Garbo Management SA, organizzatore della serata, ha fatto vivere un sogno al suo debutto per questo evento e si prefigge di fare sempre meglio, raggiungendo obiettivi ogni volta più ambiziosi, dopo aver fissato la nuova “asticella” per gli eventi di alto livello sul territorio. La Garbo, il cui nome non a caso significa “grazia” e “cortesia”, caratteristiche dedicate al suo pubblico, annuncia inoltre un anno 2017 ricco di appuntamenti da non perdere.

Villa in picturesque Montagnola

Villa in picturesque Montagnola

Asiatische Schönheit im Tessin

Asiatische Schönheit im Tessin